Internazionalizzazione

Nonostante la soppressione dell’ICE con legge n. 111 del 15 luglio 2011 si svolgerà a Roma il 29 novembre 2011 il seminario "Kosovo: opportunità di investimento e di collaborazione industriale per le imprese italiane" presso la Sala Pirellidell'ex-Istituto, in Via Liszt 21, con inizio dei lavori alle ore 9:30.


Il Seminario rientra nell'ambito di un Progetto Balcani, finanziato con i fondi della Legge 84/01 - Disposizioni per la partecipazione italiana alla stabilizzazione, alla ricostruzione e allo sviluppo dei Paesi dell'area balcanica.

Il Kosovo, Stato indipendente dal 2008, può contare sulla disponibilità di importanti materie prime a sostegno del proprio sviluppo economico.

Nel Paese vi sono importanti opportunità derivanti dal processo di privatizzazione delle principali aziende pubbliche e a livello europeo è classificato come "potenziale paese candidato" e di conseguenza è beneficiario dello strumento di assistenza pre-adesione (IPA), principalmente a sostegno della transizione e dello sviluppo istituzionale e cooperazione transfrontaliera.

Il Kosovo aderisce, inoltre, dal 2007 al Central Europe Free Trade Agreement - CEFTA, che attualmente riunisce otto Paesi dell’Europa Centro Orientale
- Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Macedonia, Moldova, Montenegro, Serbia, Kosovo - in un'unica area di libero scambio.

Il seminario offrirà l'occasione alle aziende partecipanti di conoscere i progetti e le opportunità di sviluppo e di collaborazione economica nel Paese direttamente dai rappresentanti dell'Agenzia kosovara per l'attrazione degli investimenti - IPAK e dai rappresentanti dell'Unione Europea in particolare nei seguenti settori:
- Agricoltura e Agroindustria - Infrastrutture - Materiali e Attrezzature per l'edilizia - Macchine e Veicoli Industriali - Energia

Il programma dei lavori prevede:
9.00              Registrazione

9.30-12.00    Presentazione delle opportunità di Investimento e di Collaborazione Industriale per le Imprese italiane (ICE-IPAK-UE)

12.00-14.00  Incontri bilaterali con i relatori

Sarà inoltre presente il Dott. Pietro Goglia, funzionario ex-ICE distaccatto presso l'Agenzia per la Promozione degli Investimenti Esteri in Kosovo - IPAK, nell'ambito del Progetto.

La partecipazione all'iniziativa è gratuita.

Le aziende interessate a partecipare al Seminario dovranno inviare l'allegata scheda di adesione (LINK IN BASSO)
all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 18 novembre 2011.

Per ulteriori Informazioni contattare: Luca Nobili - Tel.065992.7884              Antonio Passarelli - Tel.065992.6911

Corrado Alfonzi - 0736 273216

La Camera di Commercio Italo-Araba sta predisponendo il programma 2012 delle missioni che ogni anno organizza a rotazione nei paesi membri della Lega degli Stati Arabi (Algeria, Arabia Saudita, Bahrein, Comore, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Gibuti, Giordania, Iraq, Kuwait, Libano, Libia, Marocco, Mauritania, Oman, Palestina, Qatar, Siria, Somalia, Sudan, Tunisia, Yemen).

Registrati per leggere il seguito...

A partire dal prossimo gennaio, 20 giovani laureati verranno selezionati e formati con il corso di specializzazione “Esperti in internazionalizzazione di impresa” promosso, in partnership con ISTAO, da Confindustria Marche, Regione Marche e Università Politecnica delle Marche. Le imprese associate avranno l'opportunità di partecipare a questa iniziativa e beneficiare di giovani risorse professionali formate, che lavoreranno ad un progetto di sviluppo su uno specifico mercato concordato con l'azienda.

Registrati per leggere il seguito...

L’Accordo bilaterale di amicizia tra Italia ed Iraq, entrato in vigore nel luglio del 2009, prevede la concessione da parte italiana di crediti di aiuto per un ammontare fino a 400 milioni di Euro a beneficio dell’Iraq. In linea con tale impegno una prima quota di tale credito di aiuto, del valore di 100 milioni di Euro, è stata allocata dal Governo italiano per consentire all’Iraq di acquistare in Italia beni e prodotti a favore del settore dell’agricoltura e dell’irrigazione. Le complesse procedure che hanno coinvolto gli esperti ministeriali iracheni ed italiani connesse all’utilizzo della linea di credito di aiuto si sono concluse in questi giorni.

Registrati per leggere il seguito...